Come risolvere i conflitti aziendali in modo efficace

Quando si punta ad avere un team di lavoro in grado di operare all’insegna dell’efficienza e della coesione, è cruciale riflettere sulla risoluzione dei conflitti.

Come gestirli? Scopriamo assieme qualche dritta.

Il lato positivo del conflitto

Per imparare a gestire il conflitto in maniera efficace in azienda, bisogna partire da un presupposto.

Necessario è mettersi nell’ottica del fatto che al termine appena citato possono essere associate anche delle immagini positive.

Nel momento in cui il conflitto è basato su contenuti, può rivelarsi un’ottima occasione di crescita per tutti.

Diverso è il caso in cui, invece, si ha a che fare con un’esposizione del proprio punto di vista completamente chiusa a qualsiasi idea di confronto.

Detto questo, non resta che entrare nel vivo dei consigli migliori per la gestione pratica.

Conflitto sul posto di lavoro: come trasformarlo da ostacolo a driver di crescita

Come in tutti i casi, anche in questo è opportuno lavorare di prevenzione.

Questo implica innanzitutto la chiarezza e la trasparenza in merito alle modalità di comunicazione nel team.

Molto spesso, infatti, i conflitti nascono da veri e propri fraintendimenti relativi a questo aspetto.

Un altro punto di grande importanza riguarda il fatto di ascoltare le persone coinvolte, dando loro modo di esprimere la propria opinione in merito alla situazione e di mettere in primo piano i motivi per cui provano disagio.

Consigli pratici

Evitando qualsiasi forma di giudizio, agendo da leader assertivo – consiglio che vale ovviamente se si occupa una posizione apicale – e soprattutto non mettendo mai le parti coinvolte l’una contro l’altra, è opportuno procedere cercando di immedesimarsi nel momento emotivo vissuto da chi sperimenta il contrasto.

Ciò implica il fatto di andare oltre alla gabbia delle linee guida scritte sulla pietra, cercando prima di tutto di comprendere le motivazioni umane dietro ai comportamenti adottati.

Per trasformare un conflitto sul posto di lavoro in un’occasione di crescita, è cruciale impegnarsi per togliere l’attenzione dai punti di disaccordo – questo punto è gestibile a prescindere dal ruolo che si ha in azienda – sottolineando invece quelli in comune, passaggio essenziale per mettere a tacere qualsiasi approccio distruttivo e per avvicinarsi il più possibile a un accordo finale.


Beatrice Verga

ti potrebbe interessare:

Condividi questo articolo:

Fatti riconoscere!

accedi per ritrovare sempre i tuoi dati